fbpx

RICORSI ABILITATI ESTERO: VITTORIE DELL’AVV. BUONANNO AL TAR. SI RIATTIVANO I RICORSI PER ABILITATI ALL’ESTERO

  • Articolo letto 1098 volte

SI SEGNALA CHE CON PLURIME VITTORIE CONSEGUITE AL TAR DALL’AVV. GIUSEPPE BUONANNO DI OSSERVATORIO DOCENTI, TRA CUI, ORDINANZE TAR LAZIO ROMA NN. 6957, 6890, 6916/2021I DOCENTI ABILITATI ALL’ESTERO IN ATTESA DI RICONOSCIMENTO SONO STATI REINSERITI NEGLI ELENCHI DI I FASCIA GPS POTENDO RIVENDICARE OGNI ORIGINARIA E LEGITTIMA ASPETTATIVA ASSUNZIONALE.

SI RIATTIVANO, PERTANTO, I RICORSI ANCORA DI PARTICOLARE ATTUALITA’ IN TEMA DI ABILITATI ALL’ESTERO.

- RICORSI PER REINSERIMENTO NEGLI ELENCHI AGGIUNTIVI DI I FASCIA E RICONOSCIMENTO DEL TITOLO ESTERO: il Ministero ha illegittimamente escluso dagli elenchi aggiuntivi della I fascia GPS i docenti che hanno conseguito l’abilitazione all’estero ed hanno presentato istanza di riconoscimento entro il 31 Luglio 2021.

Secondo il Ministero tali docenti avrebbero dovuto (anche) ottenere il riconoscimento del titolo estero entro il 31 luglio 2021.

Come già riconosciuto dalle sopra citate Ordinanze del TAR, la posizione ministeriale è viziata, posto che sussiste un evidente contrasto tra le attuali esclusioni dagli elenchi aggiuntivi di I fascia e l’Ordinanza ministeriale n. 60/2020 che ha previsto espressamente l’inclusione con riserva in I fascia GPS  dei docenti con titolo estero in attesa di riconoscimento.

In alcuni casi l’esclusione è dipesa anche da alcune Note del Ministero Università e Ricerca, precisamente la Nota n. 25348 del 17 agosto 2021, relativa ai titoli di abilitazione sul sostegno conseguiti in Spagna e Romania, e la Nota n. 20446 del 14 Luglio 2021, relativa ai titoli di abilitazione sul sostegno conseguiti a Cipro, secondo cui non sarebbe dimostrato che, nel paese estero, i possessori del titolo abilitante possano esercitare la didattica sul sostegno, o che la specializzazione estera non risulterebbe qualificabile quale “titolo accademico di specializzazione post lauream”, o che il percorso abilitativo estero sarebbe valutabile per la sola definizione del punteggio nelle graduatorie definitive dei concorsi pubblici e non anche per le GPS.

Anche sul punto l’Avv. Giuseppe Buonanno ha conseguito di recente una rilevante vittoria al Tar Lazio Roma con l’Ordinanza n. 7252 del 15 dicembre 2021, con cui il Tar ha sospeso (anche) la sudetta Nota del Ministero dell’Università e della Ricerca n. 25348 del 17 agosto 2021, avente ad oggetto corsi spagnoli e rumeni di specializzazione nel sostegno agli alunni disabili, così bloccando l’azione ministeriale volta a sollecitare il mancato riconoscimento dei titoli di specializzazione sul sostegno rumeni Certificat/Adeverinta” e spagnoli dell’ “Universidad Cardenal Herrera” (per visionare l’articolo CLICCA QUI).

In tali casi, si procederà dunque a chiedere anche l’annullamento e/o la disapplicazione di tali Note quali atti presupposti gravemente illegittimi, per poter rimuovere ogni preclusione al finale riconoscimento del titolo.

***

CHI PUO’ RICORRERE

Possono aderire i docenti che hanno conseguito un titolo estero di abilitazione su materia comune o sul sostegno ed hanno presentato la domanda di riconoscimento interno entro il 31 luglio 2021, anche senza aver maturato servizio, e sono stati esclusi dalla I fascia in cui erano inseriti.

***

RICORSO INDIVIDUALE AL TAR O AL GIUDICE DEL LAVORO

Il ricorso sarà presentato in forma individuale al TAR se sussistono i presupposti temporali, quindi se non è già decorso il termine di impugnazione di 60 gg. dalla data di pubblicazione del decreto di esclusione/depennamento.

In caso di decorrenza del termine, il ricorso sarà presentato in forma individuale al Giudice del lavoro territorialmente competente.

E’ messa a disposizione la domanda/diffida, curata dal legale, da inviare prima del ricorso al competente ufficio ministeriale.

Si garantisce un importo di adesione di favore pur in presenza di un ricorso individuale ad hoc.

***

-ADESIONI ENTRO 31 MARZO 2022: le adesioni al ricorso sono ATTIVE ed è possibile aderire in ogni momento, si garantisce il deposito del ricorso in tempi ravvicinati alla data di adesione.

Tuttavia, considerato che l'azione ha l'obiettivo di garantire un risultato in tempi rapidi, è opportuno aderire al ricorso con urgenza per limitare i tempi di durata del giudizio e, quindi, si fissa quale termine di adesione il 31 MARZO 2022.

***

Per ottenere informazioni e aderire al ricorso procedi alternativamente a:

1) inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con descrizione di titolo, data conseguimento e ulteriori dati utili

O

2) compilare i campi del form presente nella sezione Ricorsi e Assistenza Legale del sito www.osservatoriodocenti.it con i dati richiesti

O

3) inviare richiesta di informazioni all’Avv. Giuseppe Buonanno tramite WhatsApp al numero 3470934313  

 

RICHIEDI ASSISTENZA LEGALE

Per richiedere maggiori informazioni sui ricorsi attivati invia una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.e/o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

È possibile contattare telefonicamente il responsabile legale Avv. Giuseppe Buonanno allo 0645507012 o al 3470934313 nella fascia oraria dalle ore 18:00 alle ore 20:00.

E', inoltre, possibile contattare in qualsiasi orario l'Avv. Giuseppe Buonanno su Whatsapp al numero 3470934313 (preferibilmente messaggi in forma scritta) o compilando i campi del form sottostante con i dati richiesti.

Powered by BreezingForms

 

Osservatorio Docenti

Offriamo informazione, assistenza legale e relazioni istituzionali a tutela dei docenti

Iscriviti alla Newsletter